Permeabilità Percolazione

Enciclopediambiente

Particolato

Scrivici...

Invia messaggio
Particolato

Per particolato atmosferico si intende qualsiasi sostanza solida o liquida che può trovarsi dispersa nell’atmosfera. Questo inquinante viene spesso indicato con la sigla PST, ossia particelle sospese totali.

Le proprietà del particolato di interesse ai fini dell’inquinamento atmosferico sono la dimensione, la distribuzione dimensionale, la composizione e la forma.

Le dimensioni delle particelle sono correlate al processo che le ha generate. In particolare le particelle di diametro superiore a 10 µm provengono da processi meccanici quali la macinazione o l’erosione, mentre le particelle più fini derivano principalmente da processi di combustione.

Le frazioni più pericolose per la salute umana sono quelle di diametro inferiore ai 2,5 µm (PM2,5) e a 10 µm (PM10). I principali effetti negativi del particolato sono rivolti al sistema respiratorio, correlati anche alla forma delle particelle: particelle caratterizzate da forme molto spigolose, come quelle provenienti da azioni meccaniche di erosione, sono più dannose rispetto a particelle di forma regolare, quali quelle derivanti dai processi di combustione.

E’ inoltre importante sottolineare come il particolare generalmente non sia di per se tossico, ma la reale pericolosità sta nella sua grandissima capacità di assorbimento di altre sostanze (metalli pesanti, benzene, e IPA), in relazione all’alta superficie specifica.


Valuta