Messa in sicurezza Letti di essiccamento

Enciclopediambiente

Messa in sicurezza permanente (MISP)

Scrivici...

Invia messaggio
Messa in sicurezza permanente (MISP)

La messa in sicurezza permanente comprende l’insieme degli interventi atti ad isolare in modo definitivo le fonti inquinanti rispetto alle matrici ambientali circostanti e a garantire un elevato e definitivo livello di sicurezza per le persone e l’ambiente.

È considerata l’unica soluzione alternativa alla bonifica, secondo il D.Lgs. 152/06, da realizzarsi su un sito non interessato da attività produttive in esercizio, applicabile in un qualunque contesto indipendentemente dalla presenza o meno di rifiuti.

In passato il D.M. 471/99 riferiva la messa in sicurezza permanente solo ai casi in cui nel sito vi fosse la presenza di rifiuti non rimovibili a costi sopportabili.

La progettazione di un programma di bonifica/messa in sicurezza permanente e rispristino ambientale di un sito inquinato può essere così schematizzata:

  • definizione della destinazione d’uso del sito prevista dagli strumenti urbanistici;
  • acquisizione dei dati necessari per la caratterizzazione del sito e del modello concettuale;
  • scelta della tecnica di bonifica/messa in sicurezza permanente più adatta all’intervento;
  • studio di compatibilità ambientale degli interventi;
  • controllo e monitoraggio degli interventi di bonifica/messa in sicurezza permanente e delle eventuali misure di sicurezza;
  • definizione delle eventuali limitazioni e/o prescrizioni all’uso del sito.

Sono previsti piani di monitoraggio per verificarne l’efficacia e possibili limitazioni d’uso rispetto alle previsioni degli strumenti urbanistici.


Valuta