Escavazione Fattori biotici

Enciclopediambiente

Essiccamento

Scrivici...

Invia messaggio
Essiccamento

L’essiccamento è una operazione unitaria in cui un liquido viene allontanato da un solido per evaporazione verso un mezzo gassoso opportuno. A seconda delle modalità di trasferimento di calore, l’operazione può essere effettuata in diversi modi:

  • Essiccamento diretto: si usa aria calda a basso contenuto di umidità, posta a contatto diretto con il solido da essiccare o, in alternativa all’aria, si possono usare gas inerti, o anche vapore surriscaldato, o fumi di combustione;
  • Essiccamento indiretto: il calore viene trasmesso al solido attraverso una superficie di separazione calda. Questa tecnica può essere vantaggiosa quando il vapore del liquido separato dal solido deve essere recuperato (solventi), o per materiali sotto forma di polveri. Per il riscaldamento può essere utilizzato vapore, fumi di combustione o resistenze elettriche, ecc.
  • Essiccamento radiante: il calore viene fornito per irraggiamento.

I solidi possono contenere umidità essenzialmente in due forme: 

  • umidità libera, che può liberamente trasferirsi da e verso il solido;
  • umidità legata, che è trattenuta da solido negli spazi capillari.

Quando un solido umido è posto a contatto con aria, si possono verificare i seguenti casi: 

  • pVAP>p°H2O: umidificazione; la pressione parziale del vapore contenuto nell’aria è superiore alla tensione di vapore dell’acqua del solido, alla temperatura a cui si trova il solido, → si ha un trasferimento di acqua dall’aria al solido, tramite condensazione del vapore;
  •  pVAP<p°H2O: essiccamento; la pressione parziale del vapore è inferiore alla tensione di vapore.


Valuta