Detriti Differenza di potenziale

Enciclopediambiente

Diaframma

Scrivici...

Invia messaggio
Diaframma

La tecnica dei diaframmi è di uso corrente nel campo dell’ingegneria civile per realizzare opere strutturali e idrauliche, con funzione temporanea o permanente. Si tratta di scavare una trincea nel terreno, generalmente in presenza di un fluido stabilizzante, e di gettare il cavo così formato con un adeguato materiale di riempimento.

I diaframmi, ottenuti fin dagli anni venti con serie di pali cilindrici tangenti o secanti tra loro, sono realizzati a partire dagli anni cinquanta mediante pannelli prismatici allineati e solidali. Nel campo dei diaframmi strutturali si può fare la distinzione tra opere di contenimento e opere di fondazione. I diaframmi con funzione idraulica si possono invece distinguere tra impermeabili e drenanti.

Le opere di contenimento del terreno possono essere realizzate utilizzando diaframmi in calcestruzzo armato gettato in opera, diaframmi in calcestruzzo armato prefabbricato oppure diaframmi a fango autoindurente armati.

Quando i diaframmi assumono la funzione di opere di fondazione vengono generalmente denominati “barrettes” e sono realizzati in calcestruzzo armato gettato in opera.

I diaframmi impermeabili, conosciuti anche come diaframmi plastici, vengono normalmente realizzati utilizzando diaframmi in fango autoindurente (eventualmente con membrane impermeabili) o diaframmi in calcestruzzo o malta plastica.

Infine i diaframmi drenanti possono essere realizzati mediante riempimento di materiale inerte (ghiaia, ghiaietto, sabbia, ecc..) o calcestruzzo poroso.

Un’ulteriore classificazione particolarmente significativa, che riguarda tutti i tipi di diaframmi sopra

citati, è basata sulle modalità di scavo dei pannelli che può essere uno scavo con fluido stabilizzante a riposo, o scavo con fluido stabilizzante in movimento, piuttosto che scavo senza l’impiego di fluido stabilizzante.


Valuta