Decontaminazione Deep soil mixing

Enciclopediambiente

Decontaminazione elettrocinetica

Scrivici...

Invia messaggio
Decontaminazione elettrocinetica

In generale, i principi base dei trattamenti chimico fisici sui suoli contaminati sono:

  • Mobilizzazione dei contaminanti mediante agenti chimici (tensioattivi) o in forma ionica mediante applicazione di corrente;
  • Ossidazione dei contaminanti mediante agenti chimici;
  • Immobilizzazione dei contaminanti al suolo e riduzione della pericolosità.

I principali trattamenti chimico-fisici, sulla base dei principi suddetti, sono invece:

  • Stripping;
  • Estrazione o lavaggio (noti anche come soil flushing e soil washing);
  • Decontaminazione elettrocinetica;
  • Ossidazione chimica;
  • Stabilizzazione/solidificazione.

La decontaminazione elettrocinetica, in particolare, si basa sull’applicazione di una corrente, quindi di una differenza di potenziale, generata da due elettrodi: il positivo (o anodo), realizzato generalmente in grafite con diametro di circa 8-10cm e il negativo (o catodo), costruito in filo di rame. 

Grazie a questa d.d.p. i contaminanti vengono trasportati verso gli elettrodi grazie a tre fenomeni possibili:

  • elettromigrazione;
  • elettroforesi;
  • elettrosmosi.

Ciò che risulta fondamentale per tale processo di decontaminazione è la generazione del fronte acidoche ha 2 obiettivi:

  • gli ioni H+ si sostituiscono agli ioni adsorbiti alla matrice solida, liberandoli in soluzionee rendendoli disponibili alla migrazione;
  • le condizioni di pH basso favoriscono la solubilizzazione di metalli ed ossidi metallici, facilitandone la raccolta al catodo.

Anodo e catodo sono integrati in speciali sistemi di circolazione, all’interno dei quali circola acqua, che permettono l’aspirazione dei contaminanti in superficie e l’adeguato trattamento in impianti chimico-fisici. In alternativa la rimozione delle sostanze contaminanti in prossimità degli elettrodi può avvenire oltre che con il pompaggio di acqua, anche collocando in prossimità degli elettrodi delle resine a scambio ionico.

Schema

Valuta